India

mappa-india

L’India è lo Stato più esteso dell’Asia meridionale ed è il secondo del Continente. Essa occupa una parte della regione himalayana e tutta la penisola indiana, bagnata dall’omonimo oceano, che prende il nome di Mare Arabico a ovest e Golfo del Bengala a est. La parte centrale e meridionale sono occupate dalla regione del Deccan, nella quale troviamo i Ghati occidentali e i Ghati orientali. La parte settentrionale, invece, è costituita da un vastissimo bassopiano alluvionale, la pianura gangetica. Fanno parte dell’India le isole Maldive, Laccadive, Nicobare e Andamane. L’Unione indiana è una Repubblica federale sulla base della Costituzione del 1950 ed è composta da 28 stati e 7 territori amministrativi, regolati dal governo centrale. Per secoli, l’India è stata una colonia britannica, fondata sulla dominazione straniera, ma più tardi si è frantumata in piccoli e grandi Stati, dove sono nati forti contrasti. Con un miliardo e 700 milioni di abitanti, l’India è il secondo Paese più popolato dopo la Cina. Le condizioni di vita stanno progressivamente migliorando, ma il sistema sanitario è ancora aggravato dalle precarie condizioni igieniche. L’India – con il 17% della popolazione mondiale – ha il 20% del carico mondiale di malattie (DALYs), il 20% della mortalità materna e il 25% della mortalità dei bambini al di sotto dei 5 anni. I principali indicatori di salute dell’India sono di gran lunga peggiori rispetto ad altri paesi asiatici con livelli simili di sviluppo. E all’interno del paese – segnato da profonde diseguaglianze socio-economiche e dalla divisione in caste – si registrano altrettanto profonde diseguaglianze nella salute, nell’accesso e nell’utilizzazione dei servizi sanitari. Solo il 10% della popolazione indiana è coperta da una qualche forma di assicurazione sanitaria (pubblica o privata). Di conseguenza la forma più diffusa di finanziamento dell’assistenza sanitaria è quella del pagamento diretto delle prestazioni (out-of-pocket). Molte persone povere non si rivolgono ai servizi sanitari perché sanno già di non poterne sostenere i costi. Spesso queste famiglie devono ricorrere a prestiti per pagare le spese mediche. Recentemente il governo indiano ha cercato di correre ai ripari, nel tentativo di aumentare la disponibilità di personale nelle aree più sguarnite, le aree rurali. Le donne di età 25-45 anni, con almeno 8 anni di istruzione formale, vengono reclutate e addestrate a servire ognuna una popolazione di circa 1.000 persone, con funzioni di operatore sanitario di comunità.

Il GICAM in India 

1. Communal Rural Health Project (CRHP),  JAMKHED, regione di MAHARASHTRA in collaborazione con ONG Canadese Freedom from Poverty.
Date: Gennaio 2016, Dicembre 2016, Febbraio 2017

 

Presentation of camp 2016

December 2016 – Selection of cases